Registrati ora  |  Accedi       
 
Home Video Categorie Membri Blog Immagini Libri FB Board Carica Video
 

Blog HomeLeggi l'articolo
  Menù
    Scrivi articolo
    Archivio generale
    Articoli in evidenza
    Articoli vari
    Commenti
    Link e risorse
  Ultimi articoli
28-08-14 - STORIE DI CONSAPEVOLEZZA
21-08-14 - Evoluzione
08-07-14 - Produzione casearia e cambiamento climatico
26-06-14 - Tutte le scuse portano al macello
29-05-14 - 2014... ...ancora necrofagia
28-05-14 - Esseri senzienti
  Articoli per categoria
Alimentazione e mondo Veg
Ambiente ed ecologia
Animali e religione
Antispecismo e biocentrismo
Appelli e richieste di aiuto
Caccia e pesca
Canili, gattili e randagismo
Circo, corrida e spettacoli
Diritti umani
Eventi, manifestazioni e incontri
Fuori dai luoghi comuni
Iniziative, campagne e proteste
La fabbrica degli animali
Leggi e norme
Liberazione Animale
Libri
Maltrattamenti e crudelta
Notizie ed avvenienti
Pelli e pellicce
Pensieri e riflessioni
Petizioni
Siti, link e risorse utili
Societa e sistema
Specismo e antropocentrismo
Storie e racconti
Trasporto animali
Video, inchieste e reportage
Vivisezione
  Manifesto Antispecista
Manifesto Antispecista
  Articoli per membro» espandi
  Contatore strage
5,468,732  Polli e Galline
269,534  Anatre
148,232  Maiali
102,118  Conigli
82,338  Tacchini
63,511  Oche
61,366  Pecore
41,109  Capre
34,794  Mucche e Vitelli
7,745  Roditori (esclusi i conigli)
7,507  Piccioni e altri uccelli
2,741  Bufali
477  Cavalli
357  Scimmie e asini
238  Cammelli e altri camelidi
 
Questo è il numero di animali uccisi nel mondo dall'industria della carne, del latte e delle uova da quando hai aperto questa pagina. Questo conteggio non include i miliardi di pesci e altri animali marini uccisi annualmente. Numeri basati sulle statistiche pubblicate da "Food and Agriculture Organization - USA".
  Blog Antispecista
Il blog di Laverabestia.org
  Disclaimer
Tutti i contenuti pubblicati dai membri di Laverabestia.org sono soggetti alle regole elencate nei termini d'uso del sito.

La pubblicazione di contenuti inseriti dai membri, con esclusione dei contenuti video, non subisce alcuna forma di moderazione preventiva.

L'amministratore di Laverabestia.org si riserva comunque il diritto di rimuovere articoli o contenuti non ritenuti idonei, non pertinenti alle finalità della video community o in violazione di dei suoi termini d'uso, impegnandosi alla loro valutazione ma senza tuttavia assumersi alcun obbligo di sorveglianza in merito.

Unici responsabili della veridicità e correttezza delle informazioni e dei contenuti pubblicati sono da ritenersi esclusivamente gli autori dei medesimi articoli.

Tutte le informazioni di questo sito vengono diffuse a titolo informativo ed in nessun caso devono o intendono sostituire le indicazioni di professionisti qualificati.

L'amministratore di Laverabestia.org e l'intestatario del relativo dominio, non possono in nessun caso essere ritenuti responsabili dei contenuti pubblicati dai membri della community.

Cerca nel blog  Cerca nel blog        Archivio generale      Feed del blog  Feed del blog        Scrivi articolo


Pubblicato il 06-09-10    Light off
Incaprettato e torturato - Rignano Flaminio (FR)

GEAPRESS - Incaprettato, come i cani di alcuni pastori nel passato rinvenuti, ed i più famosi morti di mafia. A Remì, meticcio color miele di piccola taglia, gli avevano stretto una corda nella zampa posteriore destra ed al collo.

 

Il cane, sfinito dalla mortale posizione, man mano che si rilassava di fatto si strozzava. La sua odissea però ha avuto una fine non prevista da chi aveva escogitato il crudele meccanismo di tortura. Remì è stato notato da un signore di Rignano Flaminio (FR) che è riuscito a togliergli la corda dal collo.

 

La storia a questo punto si è ancor di più incredibilmente prolungata. Remì, infatti, si è rintanato nel magazzino del signore, ed è rimasto lì per una settimana con la corda stretta alla zampa. Usciva solo di notte per i bisogni. Di giorno, invece, rimaneva nascosto terrorizzato nel magazzino, pur bevendo e mangiando quanto gli passava il signore il quale ha pure provveduto a somministrargli dell'antibiotico.

 

Domenica pomeriggio arriva la svolta. L'incredibile storia viene raccontata a Monica Iacomini, che da anni si prodiga per i randagi di Rignano Flaminio ed altri centri della provincia. Monica si attiva subito ed arriva alla casa del signore che comunque, pur a modo suo, ha salvato il cane da morte certa.

 

Non riuscivo a credere ai miei occhi – ha dichiarato a Geapress Monica Iacomini – Come abbia fatto Remì a resistere per tutto questo tempo è un mistero. Non vi dico quando, dal veterinario, si è riusciti a togliere la corda che gli stringeva la zampa. Una ferita profonda. C'erano pure le larve delle mosche”.

 

Su chi abbia potuto fare una cosa del genere Monica non ha molti dubbi. “Solo un atto di sadismo. Abbiamo saputo in passato di alcuni cani maremmani dei pastori ai quali non servivano più, ma non è sicuramente il caso di Remì. Forse – ha aggiunto Monica – il crudele scherzo di qualcuno, mi auguro che non siano ragazzini. Non vi dico la tenerezza che faceva il cagnetto. Con quella ferita, eppure in un certo senso ci aiutava. Ci basta intanto che non gli manchi la fame.

 

Ogni tre ore presso la clinica veterinaria ove Monica lo ha ricoverato, Remì viene sottoposto a lavaggio e disinfezione della ferita. I veterinari stanno facendo di tutto per salvargli la zampa. Il cagnetto è molto dimagrito, ma per fortuna l'appetito non gli è passato. Speriamo bene.

 

fonte GEAPRESS - http://www.geapress.org/il-maltrattamento-e-la-sua-legge/incaprettato-e-torturato-il-nuovo-gioco-di-un-sadico-sfogato-su-un-cagnetto-di-rignano-flaminio-fr/4911


Autore e fonte del contenuto: L'autore e/o la fonte sono riportati nella parte iniziale o finale dell'articolo. Nel caso non risulti specificato nè un autore, nè una fonte, la paternità dell'articolo è da attribuirsi al membro che lo ha pubblicato, il quale ne assume conseguenzialmente anche la sua responsabilità. La relativa fonte e/o autore di ogni contenuto, ove riportati, devono essere sempre specificati in caso di condivisione del contenuto stesso. Per tutti gli altri contenuti quì presenti, pubblicati ma non condivisi o non attinti da fonti esterne a Laverabestia.org valgono le norme di licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0
Gaspare  Inserito da  Gaspare      Categoria  Maltrattamenti e crudelta       Condividi      
 
      Articoli correlati
L'asino volante muore d'infarto
La scorsa estate era stato attaccato a un paracadute e lanciato in cielo per una trovata pubblicitaria   "Guarda c'è un asino che...
Finite le Olimpiadi di Vancouver massacrati 100 husky
Erano stati impiegati come cani da slitta per i turisti durante i Giochi invernali, ma adesso non servivano più VANCOUVER (Canada) ...
Come si producono i piumini: la cruda realtà
Riportiamo, senza commenti, perche' i fatti parlano da soli, alcune informazioni "tecniche" molto esplicative sulla produzione dei piu...
TESTIMONIANZA PERRERAS SPAGNA PROGETTO ANIMALISTA PER LA VITA
In Spagna i cani portati nella perrera dai proprietari, vengono uccisi dopo 10 giorni di detenzione, quelli randagi, dopo 20 giorni, l...
 
   1 commento inserito
zarella
Spero con tutto il cuore che questo povero cane stia meglio e che abbia trovato una buona sistemazione. Forza Remì!
 Vuoi commentare questo articolo?  Registrati ora per avere un account personale o accedi se sei già membro



 
Perchè questa Community | Aiuto | Contatti | Termini d'uso | Banner | Flash Player |  VIDEO |  BLOG | Creazione e Sviluppo by Gaspare Messina