Registrati ora  |  Accedi       
 
Home Video Categorie Membri Blog Immagini Libri FB Board Carica Video
 

Blog HomeLeggi l'articolo
  Menù
    Scrivi articolo
    Archivio generale
    Articoli in evidenza
    Articoli vari
    Commenti
    Link e risorse
  Ultimi articoli
28-08-14 - STORIE DI CONSAPEVOLEZZA
21-08-14 - Evoluzione
08-07-14 - Produzione casearia e cambiamento climatico
26-06-14 - Tutte le scuse portano al macello
29-05-14 - 2014... ...ancora necrofagia
28-05-14 - Esseri senzienti
  Articoli per categoria
Alimentazione e mondo Veg
Ambiente ed ecologia
Animali e religione
Antispecismo e biocentrismo
Appelli e richieste di aiuto
Caccia e pesca
Canili, gattili e randagismo
Circo, corrida e spettacoli
Diritti umani
Eventi, manifestazioni e incontri
Fuori dai luoghi comuni
Iniziative, campagne e proteste
La fabbrica degli animali
Leggi e norme
Liberazione Animale
Libri
Maltrattamenti e crudelta
Notizie ed avvenienti
Pelli e pellicce
Pensieri e riflessioni
Petizioni
Siti, link e risorse utili
Societa e sistema
Specismo e antropocentrismo
Storie e racconti
Trasporto animali
Video, inchieste e reportage
Vivisezione
  Manifesto Antispecista
Manifesto Antispecista
  Articoli per membro» espandi
  Contatore strage
5,468,732  Polli e Galline
269,534  Anatre
148,232  Maiali
102,118  Conigli
82,338  Tacchini
63,511  Oche
61,366  Pecore
41,109  Capre
34,794  Mucche e Vitelli
7,745  Roditori (esclusi i conigli)
7,507  Piccioni e altri uccelli
2,741  Bufali
477  Cavalli
357  Scimmie e asini
238  Cammelli e altri camelidi
 
Questo è il numero di animali uccisi nel mondo dall'industria della carne, del latte e delle uova da quando hai aperto questa pagina. Questo conteggio non include i miliardi di pesci e altri animali marini uccisi annualmente. Numeri basati sulle statistiche pubblicate da "Food and Agriculture Organization - USA".
  Blog Antispecista
Il blog di Laverabestia.org
  Disclaimer
Tutti i contenuti pubblicati dai membri di Laverabestia.org sono soggetti alle regole elencate nei termini d'uso del sito.

La pubblicazione di contenuti inseriti dai membri, con esclusione dei contenuti video, non subisce alcuna forma di moderazione preventiva.

L'amministratore di Laverabestia.org si riserva comunque il diritto di rimuovere articoli o contenuti non ritenuti idonei, non pertinenti alle finalità della video community o in violazione di dei suoi termini d'uso, impegnandosi alla loro valutazione ma senza tuttavia assumersi alcun obbligo di sorveglianza in merito.

Unici responsabili della veridicità e correttezza delle informazioni e dei contenuti pubblicati sono da ritenersi esclusivamente gli autori dei medesimi articoli.

Tutte le informazioni di questo sito vengono diffuse a titolo informativo ed in nessun caso devono o intendono sostituire le indicazioni di professionisti qualificati.

L'amministratore di Laverabestia.org e l'intestatario del relativo dominio, non possono in nessun caso essere ritenuti responsabili dei contenuti pubblicati dai membri della community.

Cerca nel blog  Cerca nel blog        Archivio generale      Feed del blog  Feed del blog        Scrivi articolo


Pubblicato il 11-03-11    Light off
Albavilla (CO) - Cane avvolto con il nastro adesivo

GEAPRESS - Il ritrovamento è avvenuto mercoledì scorso nei pressi di Albavilla, in provincia di Como. Ad informare la Polizia Locale è stato un passante inorridito dal raccapricciante ritrovamento. Un povero cagnolino, un meticcio di circa tre anni, trovato con la testa avvolta nel nasto adesivo, tipo imballaggio. Sempre lo stesso nastro bloccava le zampe posteriori.

Sebbene il magistrato abbia disposto l'esame autoptico, gli Agenti della Polizia locale non nutrono molti dubbi sulla morte violenta del cane. Forse soffocamento, parrebbe la causa più probabile, ma questo, nel caso, lo dirà il risultato dell'autopsia. Di sicuro, chi ha combinato un lavoro di questo genere, sembra averlo fatto con cura, ovvero impiegandovi un certo tempo.

La possibilità che il cane sia in effetti morto soffocato grazie ai numerosi passaggi di nastro adesivo che hanno interamente coperto la testa, ivi comnprese le narici, potrebbe essere avvolorato dal fatto che le zampa posteriori erano bloccate. Un tentativo di bloccare il cane che si andava dimenando.

“La cosa ha scosso tutti – dice a GeaPress il Commissario Federico Ciceri, Comandante della Polizia Locale – Nessuno di noi ricorda casi così particolari. Mai visto nulla del genere“.

Per ora la denuncia è contro ignoti. Il reato contestato è quello di uccisione, maltrattamento e sevizie. Il cane era munito di microchip e sembra essere intestato ad una cittadina romena residente a Tavernerio. La signora è già stata convocata ma deve ancora essere sentita dalla Polizia Locale, alla quale il Magistrato ha delegato le indagini.

Il referto autoptico, sarà comunque fondamentale. Nel caso venisse confermata la morte per soffocamento il reato sarebbe quello di uccisione di animali, ovvero il 544/bis del Codice Penale, così come voluto dalla legge 189/04 contro i maltrattamenti di animali. Il responsabile, ammesso che venisse mai individuato, verrebbe solo denunciato a piede libero. L'esiguità della pena, sebbene solo reclusiva per il 544/bis, rende estremamente improbabile, per non dire impossibile, che il responsabile possa finire, peraltro solo a condanna definitiva, in prigione. Ad ogni modo è più probabile l'accettazione di un Decreto Penale di Condanna e la commutazione dei giorni di reclusione in una previsione pecunaria (un giorno di prigione equivale grosso modo a 78 euro).

Se invece il cane non è morto soffocato, il responsabile della morte (ammesso che così sia stato) potrà riferire di una smaltimento improprio della carcassa. Anche se morto per colpa sua, la farebbe molto probabilmente franca. I reati di maltrattamento ed uccisione non valgono, incredibilmente, per le condotte colpose. Occorre la volontà di uccidere o maltrattare.

In Italia, anche chi uccide, scuoia e mangia il proprio cane, come appena scoperto a Firenze, (vedi articolo GeaPress) non può che essere denunciato a piede libero.

 

 

fonte GEAPRESS - http://www.geapress.org/il-maltrattamento-e-la-sua-legge/albavilla-co-cane-avvolto-con-il-nastro-adesivo-foto-%E2%80%93-attenzione-immagini-forti/12941


Autore e fonte del contenuto: L'autore e/o la fonte sono riportati nella parte iniziale o finale dell'articolo. Nel caso non risulti specificato nè un autore, nè una fonte, la paternità dell'articolo è da attribuirsi al membro che lo ha pubblicato, il quale ne assume conseguenzialmente anche la sua responsabilità. La relativa fonte e/o autore di ogni contenuto, ove riportati, devono essere sempre specificati in caso di condivisione del contenuto stesso. Per tutti gli altri contenuti quì presenti, pubblicati ma non condivisi o non attinti da fonti esterne a Laverabestia.org valgono le norme di licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0
Gaspare  Inserito da  Gaspare      Categoria  Maltrattamenti e crudelta       Condividi      
 
      Articoli correlati
Cane costretto per 6 ore nella stiva di un pullman
Milano - Un cane di media taglia è stato costretto a viaggiare nella stiva di un pullman da Milano a un paese della provincia di Roma...
Strage di rospi smeraldini a Venezia
Dopo l'esposto per i cani randagi massacrati nel napoletano, si ha notizia di un altro esposto nella vicenda della strage di rospi...
Cani, diffusa la mappa dei maltrattamenti
Picchi di crudeltà in Sicilia, Abruzzo e Veneto   ROMA - Cani lasciati soli per ore, quando non per giorni, sui balconi o tenuti a...
Iraq, battute di caccia per abbattere i cani randagi: uccisi già 42mila animali
L'obiettivo finale della campagna è eliminare almeno un milione di randagi E' aperta la caccia ai cani randagi di Baghdad. Le auto...
 
   Nessun commento presente
 Vuoi commentare questo articolo?  Registrati ora per avere un account personale o accedi se sei già membro



 
Perchè questa Community | Aiuto | Contatti | Termini d'uso | Banner | Flash Player |  VIDEO |  BLOG | Creazione e Sviluppo by Gaspare Messina